Oggi Factory incontra Davide Ballotta, che nel 2018 ha fondato la startup Kipli al fine di rivoluzionare il modo di abitare delle persone

Mercoledì 23 febbraio 2022, la rubrica del Gruppo Radio Number One Factory-Aziende da raccontare incontra Davide Ballotta, fondatore di Kipli, un caso imprenditoriale di successo. Ai microfoni di Claudio Chiari, Ballotta (34 anni) ha raccontato com’è nata la startup nel 2018 insieme ad Antoine Loredo: l’obiettivo era rivoluzionare il modo di abitare delle persone aprendo il mercato della casa naturale in Europa.

OFFERTA – Infatti, Kipli vuole essere una valida e accessibile alternativa agli oggetti dell’arredo, spesso realizzati in materiali nocivi per la salute e per l’ambiente. La società offre infatti un’ampia gamma di prodotti di arredo per la casa al 100% naturali, sani e sostenibili, distinguendosi in un mercato ancora largamente popolato da produttori di materiali di bassa gamma, totalmente chimici e sintetici. Fiore all’occhiello di questa offerta è il materasso made in Italy realizzato interamente in lattice naturale.

IL MATERASSO – Perché scegliere un materasso Kipli? Perché il lattice naturale utilizzato dalla startup consiste in una sostanza totalmente vegetale e prodotta dall’albero Hevea Brasiliensis. Così si riesce a dare il massimo del comfort al materasso, garantendo oltretutto massima traspirabilità. Non ci sono componenti chimiche o tossiche, e il materasso ha un impatto positivo anche sull’ambiente. Alla fine della sua vita, è completamente biodegradabile.

Ascolta il nostro podcast per saperne di più!