Nel nuovo episodio di Factory andiamo a vedere come funzionano i comprensori sciistici dal punto di vista imprenditoriale con Michele Bertolini

Oggi, mercoledì 16 febbraio 2022, torniamo con la rubrica del Gruppo Radio Number One Factory-Aziende da raccontare, per un focus settimanale per quanto riguarda le aziende che operano sul territorio. In questo appuntamento – ai microfoni di Claudio Chiari è intervenuto Michele Bertolini, direttore del Consorzio Ponte di Legno-Tonale. Cerchiamo di capire meglio come funziona, dal punto di vista imprenditoriale, un comprensorio sciistico, tra fatturato, dipendenti e progetti.

AMBIZIONE – Fra i progetti più ambiziosi, un nuovo collegamento tra la stazione intermedia della cabinovia che da Ponte di Legno porta al Passo del Tonale e il Tonale Occidentale. Si tratta di due cabinovie, la seconda delle quali dotata di stazione intermedia, che andranno a realizzare un collegamento in quota con il versante trentino del comprensorio e un nuovo polo sciistico sfruttando i pendii tra Cima Tonale Occidentale, Bleis e la valle in cui corre la pista Alpino. Ci saranno 6 nuovi tracciati, 5 piste vere e proprie e anche uno ski weg per un totale di 8 chilometri di nuove piste da sci.

OFFERTAGrazie al Ghiacciaio Presenza si scia nella zona dall’autunno fino alla primavera: in inverno le 4 ski area (Ponte di Legno, Passo Tonale, Giacciaio Presena e Temù) offrono agli appassionati di sport sulla neve 41 piste, comprese tra i 1.121 e i 3.016 metri di quota, servite da 28 innovativi impianti di risalita. Pontedilegno-Tonale (o Adamello Ski) è una delle località oggi più attrezzate fra Trentino e Lombardia. Il consorzio offre però tante opportunità anche d’estate fra trekking, percorsi, arrampicate.

Ascolta il nostro podcast per saperne di più!